Economia Concesio

Boom di vendite per la Metalli Estrusi: fatturato in crescita di oltre 20 milioni

L'azienda bresciana (che nel 2017 ha compiuto 40 anni) ha chiuso con un fatturato da 139 milioni e mezzo di euro, in crescita di oltre 20 milioni sull'esercizio precedente

Investimenti ad altissima tecnologia per la Metalli Estrusi di Concesio, azienda siderurgica che nel 2017 ha celebrato i suoi primi 40 anni con un quartier generale, nuovo di zecca, inaugurato ormai più di un anno fa e costato in tutto oltre 20 milioni di euro. Oltre all'ampliamento, nel corso dell'anno è stato installato anche un nuovo impianto di estrusione di ultimissima generazione.

L'azienda bresciana fondata nel 1977 si occupa di produzione e lavorazione di metalli, in particolare per il mercato dell'edilizia. La Metalli Estrusi ha chiuso il 2017 con ricavi in aumento, ma utili in calo: come riporta il Giornale di Brescia, il gruppo è in ottima salute ma non sono mancate difficoltà dovute all'oscillazione del prezzo delle materie prime, rame e zinco.

Lo stabilimento produttivo di Via San Gervasio occupa poco meno di una novantina di dipendenti, attrezzato con impianti di colata continua e semicontinua, e due reparti di estrusione (di cui uno installato l'anno scorso).

In dodici mesi il fatturato è comunque aumentato di oltre 20 milioni di euro, da quota 119 milioni e 200mila ai 139 milioni e mezzo dell'esercizio appena concluso. Come detto, calano di poco gli utili, da quota 8,2 ai 6,2 milioni dell'ultimo anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di vendite per la Metalli Estrusi: fatturato in crescita di oltre 20 milioni

BresciaToday è in caricamento