Maxi-investimento a due passi dal lago: previste 100 nuove assunzioni

Concluso l'affare della Manifattura Reti di Pilzone di Iseo per l'acquisizione dell'ex capannone della Nk, acquisito a 3,5 milioni da Ubi Leasing: si prevedono fino a 100 nuovi posti di lavoro

Un investimento da tre milioni e mezzo di euro per cento nuovi posti di lavoro: questo in estrema sintesi il progetto della Ma.Re. (Manifattura Reti) di Pilzone di Iseo, storica azienda bresciana specializzata nella produzione di reti da pesca e che da qualche anno è tra i leader di settore (con vendite al 95% all'estero) nella produzione di monofilo per feltri da carta, automotive e settore medicale.

Lo scrive il Giornale di Brescia: la società ha completato l'acquisizione dell'ex stabilimento della Nk per 3,5 milioni di euro, struttura che dal 2014 era di proprietà di Ubi Leasing (che si è occupata anche delle operazioni di bonifica).

L'area occupa in tutto più di 24mila metri quadrati, con un capannone da oltre 20mila. A margine dei dovuti adeguamenti e delle sistemazioni necessarie, lo stabile verrà inizialmente utilizzato come magazzino, e poi trasformato in uno stabilimento produttivo vero e proprio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con questo intervento la Ma.Re. di Iseo raddoppierà il numero dei suoi occupati, ad oggi un'ottantina di dipendenti a cui se ne aggiungeranno a quanto pare altri cento. Il gruppo ha chiuso il 2017 con un fatturato di oltre 20 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Si butta dalla finestra di casa, suicidio shock scuote il quartiere

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

  • Si tuffa e non riemerge, salvato dalla fidanzata: la sua vita è appesa a un filo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento