menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d’archivio

Foto d’archivio

Calano gli ordini e i consumi, contratti di solidarietà per 850 lavoratori

Tanta la preoccupazione di sindacati e operai: sono 850 i lavoratori (tra cui tantissime donne) della Golden Lady che tra poche settimane avranno il contratto di solidarietà

Contratti di solidarietà per quasi un migliaio di operai della Golden Lady, negli stabilimenti di Castiglione delle Stiviere e Casalmoro, in provincia di Mantova: la notizia è stata confermata poche ore nel corso dell’ultima assemblea sindacale. L’iniziativa coinvolge tutti gli operai (tra cui tantissime donne) al lavoro nelle fabbriche di Castiglione, circa 500 occupati, e di Casalmoro, altri 350 dipendenti.

Il contratto di solidarietà collettivo per gli 850 lavoratori sarà operativo dal 1 maggio prossimo, e durerà almeno sei mesi, fino alla fine di ottobre. L’azienda avrebbe motivato la scelta per due motivi principali: il calo degli ordini e la contrazione dei consumi.

Il gruppo Golden Lady

Il marchio Golden Lady è un pezzo di storia dell’industria lombarda: fondato nel 1966 da Nerino Grassi (che è ancora presidente) con la moglie Erminia, ad oggi controlla (con la holding The Golden Lady Company) altri otto marchi di settore, tra cui Filodoro, Omsa, Sisi e Philippe Matignon.

Il gruppo è specializzato nella produzione di calze, collant, intimo e costumi di bagno: ad oggi conta più di 3500 dipendenti, con 14 stabilimenti attivi in Italia e all’estero, e un fatturato complessivo di oltre 600 milioni di euro. Ma adesso arrivano i contratti di solidarietà. E le dovute preoccupazioni di sindacati e lavoratori. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia si avvicina alla zona arancione: c'è una data per sperare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento