Sessanta ristoranti lombardi nella Guida Michelin, Magoni: "Chef ambasciatori del territorio"

"La Lombardia si conferma grande protagonista in ambito culinario con ben 60 ristoranti menzionati nella 'Guida Michelin 2019'". Lo ha annunciato Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, marketing territoriale e Moda,

"La Lombardia si conferma grande protagonista in ambito culinario con ben 60 ristoranti menzionati nella 'Guida Michelin 2019'". Lo ha annunciato Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, marketing territoriale e Moda, che ha inviato una lettera ai prestigiosi chef rivolgendo per congratularsi del risultato e invitarli a proseguire lungo la strada intrapresa.   

"La Lombardia è la 'super star' della 'bibbia rossa' - ha spiegato nella missiva - grazie ai 52 ristoranti con una stella, ai 6 con due stelle e ai 2 con tre stelle. La promozione e la valorizzazione dei prodotti di qualità rappresenta un 'must' per questi 'maestri' dell'arte culinaria e sempre più spesso la nostra regione è una meta turistica scelta per le virtù enogastronomiche". 

"Oggi è in costante aumento il numero dei turisti - ha aggiunto Magoni - che sceglie la destinazione in base a percorsi legati ai gusti e ai sapori, nella ricerca di un'esperienza unica nel suo genere. I nostri chef, famosi a livello internazionale, tengono alta la bandiera dell'eccellenza della nostra Lombardia. Nel 2017 in Italia ben 110 milioni i turisti hanno legato il loro viaggio ad un'esperienza enogastronomica, per una spesa di oltre 12 miliardi. Prima della partenza, il 23,8% dei visitatori si informa sui ristoranti che troverà nel luogo di destinazione". 

"La terra bergamasca - ha spiegato l'assessore - risulta essere grande protagonista della Guida Michelin con nove ristoranti stellati. Da Vittorio a Brusaporto che conferma le tre stelle, Frosio ad Almè, Il Saraceno a Cavernago, Casual a Bergamo, A'anteprima a Chiuduno, Florian Maison a San Paolo d'Argon, LoRo a Trescore Balneario, San Martino a Treviglio e Osteria della Brughiera a Villa d'Almè che conquistano o confermano una stella. Diversi esponenti di una cucina legata alle tradizioni che con lungimiranza, attraverso i
prodotti locali, sa rivisitare in maniera innovativa la storia della nostra terra".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Grazie anche alla geniale creatività degli chef stellati del nostro territorio - ha concluso Magoni - delle
loro proposte legate alle tradizioni locali mixate con l'innovazione e la sperimentazione, sono sicura che la Lombardia potrà davvero diventare la prima meta turistica italiana. A voi che siete splendidi ambasciatori del nostro territorio e fonte d'orgoglio del mio Assessorato, rivolgo un sincero ringraziamento per il prezioso operato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente: Giulia e Claudia morte in un terribile frontale

  • Strade sommerse da un'incredibile grandinata: servono le ruspe per liberarle

  • Nuovo supermercato dopo il lockdown: sarà aperto tutti i giorni fino alle 22

  • Coronavirus: Brescia è la prima provincia italiana per nuovi contagi

  • Violenta rissa, ragazzino picchiato e lasciato ferito in mezzo alla strada

  • Drammatico schianto frontale nella notte: morte due ragazze

Torna su
BresciaToday è in caricamento