Dai classici alle sperimentazioni, ecco l'elenco delle migliori gelaterie bresciane

La graduatoria del Gambero Rosso edizione 2019: si conferma “Ciocolat” di Toscolano Maderno, al suo fianco il laboratorio “Alimento” di Brescia. L'elenco completo

Nessuna gelateria bresciana nell'olimpo dei “Tre Coni”, il massimo riconoscimento del Gambero Rosso, ma ben due (con una new-entry) nella comunque prestigiosa graduatoria dei “Due Coni”: altre si accodano, con un solo Cono, e c'è pure una menzione speciale (ma senza voto). Parola di Gambero: è stata presentata al Sigep di Rimini, il Salone internazionale di gelateria, pasticceria, pane artigianale e caffè, l'edizione 2019 (la terza) della Guida alle Gelaterie d'Italia.

Qualche numero: la guida è stata realizzata con il supporto di Orion, e raccoglie più di 350 locali sparsi in tutta Italia, e di questi sono 43 quelli che si sono meritati i Tre Coni, il punteggio più alto, l'equivalente di “gelato eccellente”. Un volume che è già un must, in un Paese che da sempre apprezza il gelato, e il gelato buono: come riferisce un'indagine del Centro studi Cna, in Italia il giro d'affari vale 2 miliardi di euro, con 40mila addetti ai lavori.

Le migliori gelaterie bresciane

Ce ne sono due davanti a tutte le altre: la gelateria “Ciocolat” di Toscolano Maderno e il laboratorio artigianale “Alimento” di Brescia. Nel dettaglio, “Ciocolat” è già in graduatoria da due anni, premiato nel 2017 tra le migliori gelaterie emergenti di tutto il Paese. E' gestito da Carmela Grotta, di origine campana, e dal marito Andrea Florioli, che invece è originario di Gargnano.

Locale più che apprezzato sul Garda, da turisti e non solo: “Passione per il gusto”, recita il claim di “Ciocolat”, che tra sperimentazioni e grandi classici offre ai tanti clienti rivisitazioni di Malaga, il gelato al pistacchio salato, zucca e amaretto con salsa allo zabaione, il gelato al tè nero con granella di biscotti.

In Via Agostino Gallo a Brescia la sorprendente new-entry della stagione: il laboratorio “Alimento” di Cesare Rizzini e Michele Valotti, che hanno aperto nella primavera dello scorso anno. Di tutto un po', nel segno della sperimentazione e della qualità dei prodotti: “Alimento” offre gelati artigianali e di stagione (in 24 gusti), focacce e lievitati, fermentati di verdure biologiche, cereali e caffè, tè e kefir, vasocotture, semifreddi e dessert, vini e birre biodinamici, perfino un liquore alla frutta, erbe e spezie chiamato Sürlo.

Le altre gelaterie in graduatoria

L'elenco bresciano del Gambero Rosso si completa con le gelaterie che si sono meritate un Cono: a Brescia la “Ribera”, in Via XX Settembre, a Leno “La Bottega del Gelato”, a Salò “La Bottega del Dolce”, a Verolanuova “Mille”. E infine la menzione, senza voto, per la gelateria “Vassalli” di Polpenazze del Garda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di mamma Mara, uccisa a bastonate: aveva una bimba di 5 anni

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento