Una nuova stella tra i ristoranti bresciani: i migliori secondo Michelin

Presentata a Parma l'edizione 2018 della Guida Michelin, la guida gastronomica più conosciuta e prestigiosa del mondo: sono 12 i bresciani in graduatoria, nessuno raggiunge le tre stelle

Villa Giulia di Gargnano

A torto o a ragione è considerata la guida gastronomica più prestigiosa del mondo: stampata in decine di Paesi, pubblicata dalla stessa Michelin (quella delle gomme, per intenderci) e anche per questo considerata indipendente, storica guida per i viaggiatori amanti del buon cibo e della buona cucina. Svelata a Parma la nuova Guida Michelin, edizione 2018: sono 356 i ristoranti recensiti, di cui 306 a una stella (con 22 novità), 41 a due stelle (con 3 novità) e solo 9 a tre stelle (con una novità, il St.Hubertus di chef Norbert Niederkofler a San Cassiano, provincia di Bolzano).

Non sfigurano i lombardi, né tanto meno i bresciani: su tutti Villa Giulia di Gargnano, il ristorante (guidato da chef Maurizio Bufi) dell'omonimo hotel che per la prima volta si merita la stella, e l'ormai storico ristorante Al Gambero di Calvisano, che oltre a confermarsi la meritata stella è stato anche insignito del prestigioso premio “Qualità nel tempo”, ritirato da Maria Pia Geroldi e Antonio Gavazzi, applauditi per la loro longevità (in pista ormai dal 1984, stellati da trent'anni).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

Torna su
BresciaToday è in caricamento