Lago di Garda: Sofia, la prima italiana incinta col virus Zika

La gravidanza in Brasile, il contagio e la terribile scoperta a poche settimane dal parto. Per Pietro, il piccolo mai nato, non c'è stato nulla da fare: è nato morto

Una zanzara (immagine wikipedia)

«Sarebbe dovuto nascere il giorno dell'Immacolata, a Verona. Non ne ha avuto il tempo: Zika è stato più veloce». È la storia di Sofia, 26 anni, la prima vittima italiana del virus che terrorizza il Centro America. La tragedia è stata riportata sulle pagine di Repubblica.

Sofia fino a pochi mesi fa viveva in Brasile. Aveva lasciato l’Italia nel 2012 per studiare biologia all’università. In Sud America aveva trovato un compagno di vita e a marzo del 2015 era rimasta incinta. Poi una mattina di giugno si è svegliata con dolori e febbre altissima. «La mia ginecologa di Natal. Al telefono mi ha detto: "Stai tranquilla, dovrebbe essere il nuovo virus, si chiama Zika". Non avevo mai sentito quel nome in vita mia. Ma lei mi ha rassicurato: "Passa nel giro di qualche giorno, non devi fare nulla". Mi sono fidata».

Quando è rientrata in Italia per partorire la terribile scoperta: il feto non cresceva. Poi a settembre i medici si sono accorti che il cervello del piccolo era pieno di cisti. Il bimbo non avrebbe potuto vedere, sentire e nemmeno parlare. 

«Sono stata indotta al parto il 15 ottobre, il suo cuore non batteva più. Ho solo queste impronte del piede e della mano che mi ricordano mio figlio. I suoi tessuti li ho donati ricerca: un mese più tardi mi hanno mandato risultati dell'autopsia. Nel suo cervello hanno trovato, per la prima volta in Europa, il virus Zika».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Il governo approva il decreto per il Natale: i divieti e le regole sugli spostamenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento