menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Infortunio in cantiere (foto d'archivio)

Infortunio in cantiere (foto d'archivio)

Tragedia sul lavoro: muore ragazzo, lascia la compagna e il giovane figlio

Il dramma si è consumato nei giorni scorsi. La comunità di Piancogno piange Yevhenii Zubets: di origine ucraina, ma cresciuto nel comune della Valcamonica, aveva solo 31 anni.

Una giovane vita spezzata all’improvviso in un drammatico incidente sul lavoro. Di origini ucraine, ma cresciuto a Piancogno, Yevhenii Zubets si è deceduto nei gironi scorsi in Polonia, mentre era al lavoro in un cantiere; aveva solo 31 anni. La dinamica dell’accaduto è al vaglio delle autorità locali: a seguito degli accertamenti, la salma del giovane padre è stata restituita ai familiari, che vivono nel comune dell’alta Valcamonica.

Yevhenii aveva lasciato Piancogno da qualche anno: insieme alla compagna era tornato nel suo paese d’origine, poi il trasferimento in Polonia per lavorare come operaio in un cantiere. Oltre alla donna e al giovane figlio Danilo, lascia nel dolore la mamma Lidiya e il fratello Alessandro. L'ultimo saluto sarà celebrato alle 14.30 di oggi, mercoledì 25 novembre, nella chiesa parrocchiale di Cogno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento