Scuola senza riscaldamento, ragazzi in mezzo alla strada con le coperte

La protesta (simbolica e pacifica) degli studenti dell'istituto Perlasca di Vobarno: mercoledì a scuola non andava il riscaldamento, giovedì il tecnico non arrivava. E così sono scesi per strada

Foto d'archivio

Studenti in mezzo alla strada a Vobarno, armati di coperte per protestare (simbolicamente ma non troppo) per l'assenza di riscaldamento a scuola, all'istituto Perlasca. In accordo con genitori e insegnanti, i ragazzi hanno “occupato” il viale d'ingresso per sollecitare l'intervento di un tecnico: si sarebbe infatti trattato di un guasto.

Problema risolto: dopo la pacifica protesta il tecnico è finalmente arrivato, contattato dalla Provincia. Tocca infatti all'ente provinciale gestire (e finanziare) eventuali interventi di “recupero”. Dalla presidenza della scuola le sollecitazioni si sarebbero ripetute per ben due giorni.

Per tutto il mercoledì infatti gli studenti sono rimasti in aula al freddo, con temperature intorno ai 16 gradi. E il giorno dopo sono usciti per strada. Il problema sarebbe tecnico, di regolazione delle temperature. Una volta arrivata a 19 gradi infatti, l'erogazione del calore viene sospesa. E quindi torna il freddo.

Basta freddo, almeno per ora: il problema è stato risolto. E venerdì mattina - la protesta è andata in scena giovedì - i ragazzi hanno lasciato a casa le coperte. Sperando non servano più.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

  • Massacrata di botte la fidanzata: la crede morta e brucia l'appartamento

  • Cadavere ritrovato nel lago d'Iseo: forse è la giornalista Rosanna Sapori

Torna su
BresciaToday è in caricamento