Scuola senza riscaldamento, ragazzi in mezzo alla strada con le coperte

La protesta (simbolica e pacifica) degli studenti dell'istituto Perlasca di Vobarno: mercoledì a scuola non andava il riscaldamento, giovedì il tecnico non arrivava. E così sono scesi per strada

Foto d'archivio

Studenti in mezzo alla strada a Vobarno, armati di coperte per protestare (simbolicamente ma non troppo) per l'assenza di riscaldamento a scuola, all'istituto Perlasca. In accordo con genitori e insegnanti, i ragazzi hanno “occupato” il viale d'ingresso per sollecitare l'intervento di un tecnico: si sarebbe infatti trattato di un guasto.

Problema risolto: dopo la pacifica protesta il tecnico è finalmente arrivato, contattato dalla Provincia. Tocca infatti all'ente provinciale gestire (e finanziare) eventuali interventi di “recupero”. Dalla presidenza della scuola le sollecitazioni si sarebbero ripetute per ben due giorni.

Per tutto il mercoledì infatti gli studenti sono rimasti in aula al freddo, con temperature intorno ai 16 gradi. E il giorno dopo sono usciti per strada. Il problema sarebbe tecnico, di regolazione delle temperature. Una volta arrivata a 19 gradi infatti, l'erogazione del calore viene sospesa. E quindi torna il freddo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Basta freddo, almeno per ora: il problema è stato risolto. E venerdì mattina - la protesta è andata in scena giovedì - i ragazzi hanno lasciato a casa le coperte. Sperando non servano più.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Shampoo e docciaschiuma, fa il bagno nella fontana della piazza

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Una frenata e poi lo schianto: padre di famiglia muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento