Lavoratori in nero e clandestini, chiuso laboratorio tessile cinese

Denunciato e multato il titolare dell'attività

Copyright © Bresciatoday.it

In un laboratorio tessile di Vobarno, i carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Brescia hanno sorpreso 5 lavoratori “in nero”, di cui uno clandestino. 

I militari hanno subito provveduto a sospendere l’attività imprenditoriale, denunciando il titolare di nazionalità cinese per aver impiegato un lavoratore extracomunitario privo del permesso di soggiorno e clandestino sul territorio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento