Cronaca

Decalogo del buon operaio: «14 ore al giorno, vietato scioperare e lamentarsi»

Il "decalogo" è stato trovato appeso in un laboratorio clandestino cinese a Vobarno dai Cc di Brescia, dove lavoravano per oltre 14 ore al giorno, 3 euro all'ora, 15 cinesi. I capi prodotti erano destinati ad un'azienda italiana

Un laboratorio tessile clandestino é stato sequestrato a Vobarno dalla polizia di Brescia. I gestori, marito e moglie cinesi di 40 e 35 anni, sono stati arrestati; i tre figli minorenni affidati ai servizi sociali.


Nel loro laboratorio, in pessime condizioni igienico sanitarie e nella violazione delle più elementari norme di sicurezza, lavoravano per oltre 14 ore al giorno 15 cinesi, subendo maltrattamenti fisici e psicologici. A una parete era appeso il "decalogo del buon operaio": tra le regole da rispettare, il divieto assoluto di scioperare, il divieto di lamentarsi e l'obbligo di lavorare per almeno 14 ore al giorno per 3 euro all'ora. I capi prodotti erano destinati ad un'azienda italiana, oggetto di ulteriori indagini da parte della Squadra mobile bresciana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decalogo del buon operaio: «14 ore al giorno, vietato scioperare e lamentarsi»

BresciaToday è in caricamento