Masso di 3 tonnellate rischia di centrare due auto: tragedia sfiorata

L'incidente per fortuna solo sfiorato sabato mattina a Degagna di Vobarno, sulla strada che porta al Passo della Cavallina: un masso da 3 tonnellate si è staccato dalla montagna

Foto d'archivio

Tragedia sfiorata sabato mattina a Degagna di Vobarno: un masso di circa tre tonnellate si è staccato dalla montagna ed è precipitato di sotto, frantumando l'asfalto con un boato tremendo e (ancora peggio) nel cadere ha quasi colpito due automobili di passaggio, con quattro persone a bordo.

Il racconto dei testimoni ha dell'incredibile. Intorno alle 9.30 la coppia che stava nella prima auto si sarebbe vista arrivare un gigantesco pietrone rotolante. L'uomo alla guida avrebbe frenato di colpo, forse salvando così la sua vita e quella degli altri, anche della coppia che li seguiva, sulla seconda automobile.

Il masso è rotolato sulla strada che porta al Passo Cavallino, e poi dopo aver lasciato inequivocabili segni del suo passaggio (e non pochi detriti) è precipitato nello strapiombo, provocando un rumore simile a un tuono.

Dalla montagna sono cadute altre pietre, più piccole: ma nessuno si è fatto male, per fortuna. Sono stati poi allertati i soccorsi, le forze dell'ordine, i tecnici comunali e la Protezione Civile. In queste ore si sta lavorando alla messa in sicurezza della zona. Non si esclude che la strada possa essere chiusa al transito, se venisse rilevata una sostanziale pericolosità.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La disperazione per la morte di Leonardo: "Eri un ragazzo speciale"

  • Cronaca

    Cocaina tra i giochi della figlioletta: bresciano in manette

  • Cronaca

    Mille Miglia: Moceri-Bonetti i vincitori, festa finale sotto la pioggia

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 17 al 19 maggio: i migliori eventi del weekend

I più letti della settimana

  • Ragazzina scomparsa, la tragica scoperta: si è suicidata a soli 17 anni

  • Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

  • Maxi-sequestro da 130mila metri quadri: rifiuti tossici, falda contaminata

  • Uccisa da un malore mentre sta pulendo casa: addio a Silvia

  • "Adesso mi ammazzo!": torna a casa ubriaco, si accoltella davanti ai genitori

  • Auto sbanda in curva, poi la tragedia: chi era la vittima

Torna su
BresciaToday è in caricamento