Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Via San Rocco

Intossicazione da monossido: paura per una mamma e i suoi tre figli

L'incidente a Vobarno dovuto a un braciere acceso per scaldarsi. Per tutti e quattro nausea, difficoltà respiratorie e un forte mal di testa

Tanta preoccupazione nel primo mattino di martedì per i componenti di una famiglia residente in via San Rocco a Vobarno. L'allarme per una intossicazione da monossido è scattato poco dopo le 5.00. Immediato l'intervento di un'autoambulanza dei Volontari del Garda per soccorrere una donna di 38 anni, originaria del Senegal, e i suoi tre figli.

Tutti e quattro accusavano nausea, difficoltà respiratorie e un forte mal di testa. I carabinieri hanno individuato in un braciere l'origine del pericoloso incidente: acceso in camera da letto per riscaldassi durante il sonno, ha lentamente saturato l'aria della stanza rischiando di diventare letale.

Fortunatamente, la 38enne si è svegliata e - dopo essersi accorta di quanto accaduto - ha chiesto soccorso a un vicino di casa che ha poi telefonato al 118. Dopo una visita per accertamenti in ospedale, gli intossicati sono stati dimessi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intossicazione da monossido: paura per una mamma e i suoi tre figli

BresciaToday è in caricamento