rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Centro / Corso Cavour

Brescia: è morto Vittorio Rosellini, storico volto del ristorante Arduino

Aveva 80 anni Vittorio Rosellini, da tutti conosciuto come Arduino: era questo il nome del ristorante che ha gestito per decenni in pieno centro a Brescia

Il mondo della ristorazione bresciana è in lutto per la scomparsa di Vittorio Rosellini, da tutti conosciuto come Arduino: era questo il nome dello storico ristorante che ha gestito per decenni, all’angolo tra Corso Cavour e Via Moretto, insieme alla madre Ilda e alla sorella. Aveva 80 anni, da qualche tempo era ospite in casa di riposo.

Un uomo d’altri tempi: toscano di origini, si era trasferito ancora giovanissimo a Brescia, insieme ai genitori e alle sorelle, e a una “squadra” di altri parenti. Aveva messo la Toscana nel piatto, facendola diventare un po’ bresciana: da qui lo strepitoso successo del ristorante Arduino, che era diventata meta ambita di vip, politici e grandi personaggi della città (compreso il sindaco Bruno Boni).

Dopo la chiusura del ristorante, Rosellini aveva aperto un piccolo bar, attrezzato con ricevitoria: in tanti ricordano ancora i suoi modi eleganti, la giacca sempre indosso. Dopo aver lavorato anche in hotel, sempre apprezzato nei suoi modi, negli ultimi anni si stava godendo la meritata pensione. Da qualche tempo era ospite della Rsa Arici Sega di Via Lucio Fiorentini, dove è spirato sabato 25 aprile.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: è morto Vittorio Rosellini, storico volto del ristorante Arduino

BresciaToday è in caricamento