Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Precipita mentre taglia la legna: trovato morto in una scarpata

Ritrovato senza vita da un passante

Sarebbe scivolato in un dirupo mentre tagliava la legna, precipitando per decine di metri: ad accorgersi di lui, ormai senza vita, un passante che ha subito allertato il 112. E' questo il triste destino di Vittorio Piccini, 73 anni, impresario edile in pensione morto mercoledì in Val di Scalve, nella frazione Nona del paese di Vilminore.

L'allarme è stato lanciato poco prima delle 14.30: sul posto, in zona impervia, sono stati fatti arrivare l'automedica, l'ambulanza e il Soccorso Alpino, oltre ai Vigili del Fuoco e ai Carabinieri, cui sono stati affidati i rilievi. I primi accertamenti avrebbero già confermato la dinamica: Piccini sarebbe scivolato mentre stava lavorando, e poi precipitato.

Era uscito per tagliare la legna

Residente a Cisano Bergamasco, dove per decenni aveva gestito l'azienda di famiglia insieme ai fratelli, Piccini aveva una casa anche a Nona di Vilminore, un territorio che frequentava spesso (e conosceva bene). Mercoledì mattina, come tante altre volte, era uscito per tagliare e raccogliere un po' di legna. Ma stavolta qualcosa è andato storto, fino alla tragedia.

La magistratura ha già dato il nulla osta per la sepoltura: a breve sarà comunicata la data del funerale. Volto conosciuto a Cisano e in Val di Scalve, lascia gli inseparabili fratelli (abitano tutti nella frazione di Villasola): in ordine alfabetico Alessandro, Angelo, Cirilla, Ferdinando e Giampiero.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita mentre taglia la legna: trovato morto in una scarpata

BresciaToday è in caricamento