Cronaca Villanuova sul Clisi

Colpito alla schiena, rianimato per 40 minuti: padre di famiglia muore in cantiere

Aveva 52 anni Vittorio Franzoni, operaio e padre di famiglia: era al lavoro in un cantiere di Villanuova quando è stato colpito alla schiena.

E' stato colpito alla schiena dalla benna di un escavatore: si è accasciato esanime a terra e purtroppo non si è più ripreso, morto sul colpo a causa di un'emorragia interna. Questo il triste destino di Vittorio Franzoni, operaio di 52 anni originario di Nuvolera ma ormai da diverso tempo residente a Bedizzole: è qui che abitava con la moglie Mariavera e il figlio Luca, di appena 11 anni.

Il tragico incidente sul lavoro, il terzo mortale in provincia di Brescia dall'inizio dell'anno, si è consumato giovedì intorno alle 13.30 a Villanuova sul Clisi, all'imbocco di Via Romana subito dopo l'Italmark e il ponte che attraversa il fiume Chiese. Franzoni stava lavorando ad alcuni sottoservizi insieme al suo datore di lavoro, gli unici in quel momento sul cantiere.

Rianimato per 40 minuti: niente da fare

Il suo capo stava movimentando l'escavatore, mentre Franzoni si trovava in una fosse: ci sarebbe una manovra azzardata, ma involontaria, all'origine del colpo tremendo che purtroppo costerà la vita all'operaio classe 1969. E' stato proprio il padrone della piccola azienda, al lavoro a Villauova per conto di A2A, ad allertare i soccorsi: il 112 ha inviato sul posto ambulanza e automedica, i Vigili del Fuoco e pure l'elicottero, decollato da Bergamo.

Tutto inutile, purtroppo: Franzoni è stato rianimato per più di 40 minuti, ma niente da fare. Poco dopo le 14 è stato dichiarato il decesso. La salma, come da prassi, è a disposizione dell'autorità giudiziaria per ulteriori accertamenti. Proseguono intanto i rilievi, trattandosi di infortunio sul lavoro affidati al servizio Psal di Ats, con il supporto dei carabinieri di Gavardo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpito alla schiena, rianimato per 40 minuti: padre di famiglia muore in cantiere

BresciaToday è in caricamento