Notte di terrore, agguato dell'orso: entra in cascina e sbrana due pecore

Impronte sulla neve e pure una carcassa: le tracce inequivocabili dell’incursione di un orso in località Saline a Canè, in Valle Camonica

Pecora sbranata da un orso (foto d'archivio)

Non potevano mancare gli orsi, nei giorni in cui gli animali si stanno riprendendo i loro spazi, un po’ in tutta l’Italia urbanizzata (e oltre). Quasi ai confini bresciani, in provincia di Trento, a Cavedago il “solito orso” (che in tanti in paese e dintorni hanno già visto) è arrivato in pieno centro abitato, solo poche notti fa, probabilmente in cerca di cibo.

Ma è ancora più inquietante l’avvistamento in differita (nel senso che si sono trovate solo evidenti tracce) in località Saline, frazione di Canè a sua volta frazione di Vione, in Valle Camonica. Come scrive Bresciaoggi, è qui che un orso affamato si sarebbe avvicinato alla cascina di un residente, un paio di notti fa.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’animale avrebbe raggiunto il recinto esterno, e avrebbe “rapito” e sbranato due pecore, lasciando come detto evidenti segni del suo passaggio: non solo le inequivocabili orme sulla neve, ma pure la carcassa di uno dei due ovini scomparsi. Dell’accaduto se ne sta occupando la Polizia Provinciale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Il figlio non risponde, è a letto privo di sensi: giovane medico in fin di vita

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Prostituzione fuori controllo, 200 escort attive, clienti anche di giorno

  • "Gentile cliente, il punto vendita chiude": 50 dipendenti scaricati con un cartello

  • Altro caso Covid a scuola, il primo sul Garda: bimbi in quarantena nella Bassa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento