menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spara nei boschi con un'arma modificata: arrestato cacciatore

Blitz dei Carabinieri a Vione: arrestato un 67enne residente a Temù, accusato di detenzione di arma clandestina e alterata. A far scattare le manette un colpo di fucile nella notte

Un uomo di 67 anni residente a Temù è stato arrestato dai Carabinieri e dai colleghi Forestali con l'accusa di detenzione di arma clandestina e alterata. A far scattare le manette un colpo di fucile sparato nel cuore della notte, in una località di Vione: probabilmente il bracconiere era seguito da tempo.

A seguito del blitz i militari hanno potuto verificare come il 67enne stesse sparando da una carabina regolarmente denunciata, ma illecitamente modificata. Sulla canna del fucile era stato infatti posizionato un silenziatore.

Chi sbaglia paga: al bracconiere sono state sequestrate tutte le armi e le munizioni. Il suo arresto è stato convalidato: processato per direttissima è stato condannato a 9 mesi di reclusione, e 1500 euro di multa. La pena è stata sospesa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia si avvicina alla zona arancione: c'è una data per sperare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento