Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Molestava le pazienti durante le visite d'urgenza: medico accusato di violenza sessuale

Il professionista è accusato di violenze su sei pazienti, due minorenni, che sarebbero avvenute durante alcune visite d'urgenza

Per l'accusa avrebbe abusato di sei pazienti durante le visite d'urgenza avvenute al pronto soccorso dell'ospedale di Cittadella (Padova). Il medico - che ora dovrà rispondere del reato di violenza sessuale pluriaggravata - è di origine siciliana, ma vive nel Bresciano e avrebbe operato anche in alcuni nosocomi della nostra provincia.

A denunciarlo è stato lo stesso ospedale padovano: dopo aver ascoltato le testimonianza shock di una paziente, ha fatto scattare le indagini della procura. Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, le vittime sarebbero 6, e tra loro ci sarebbero anche due minorenni. I fatti risalgono all'autunno del 2016: le violenze si sarebbero consumate tra l'ottobre e novembre durante alcune visite d'urgenza.

Proprio giovedì il medico, che si è licenziato alla fine del 2016, avrebbe dovuto comparire in aula per il processo, celebrato con il rito abbreviato. L'udienza è però slittata perché i giudice per le udienze preliminari ha chiesto un esame psichiatrico per valutare le condizioni psicofisiche del 46enne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestava le pazienti durante le visite d'urgenza: medico accusato di violenza sessuale

BresciaToday è in caricamento