Cronaca

Leno: separati da poco, ex moglie picchiata e violentata

In manette un operaio rumeno di 34 anni, arrestato dai Carabinieri di Leno e Verolanuova: ha pestato l'ex compagna, poi l'ha violentata. La donna ha denunciato il fatto una volta ricoverata al pronto soccorso

Arrestato, con accuse pesantissime. Un operaio di 34 anni di origini rumene, ammanettato dai Carabinieri di Leno e Verolanuova per sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni. Nei confronti della compagna da cui si sarebbe separato da poco.

Protagonista di un raptus di violenza, nella notte tra domenica e lunedì. La giovane donna si sarebbe presentata in pronto soccorso, massacrata di botte. Lividi sul volto, sulla braccia. Abrasioni sulla nuca, un altro segno sul collo.

La svolta drammatica di una lunga serie di episodi che solo per caso non sono sfociati in violenza. Degenerati proprio a seguito della brusca separazione. Rientrato a casa per recuperare i suoi oggetti personali, prima di innescare la spirale di violenza.

Culminata in un’aggressione brutale, fino alla violenza sessuale. Altri schiaffi, e ancora botte fino a spingerla giù da una scala. Poi, il coraggio della donna: ha raccontato tutto, e ha permesso ai Carabinieri di arrestare l’ex marito violento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leno: separati da poco, ex moglie picchiata e violentata

BresciaToday è in caricamento