Cronaca

Picchia, violenta e segrega in casa l'ex fidanzata: arrestato 31enne

È successo nei giorni scorsi nella periferia Nord di Brescia. L'orco — l'ex compagno — è stato arrestato dai carabinieri. È accusato di violenza sessuale, sequestro di persona, lesioni e stalking

Per la ragazza sono state ore di paura (immagine repertorio)

Prima le botte e gli insulti, poi la violenza carnale. Sono state dodici ore infernali quelle che ha dovuto vivere una giovane studentessa universitaria. L'ex fidanzato — l'orco — è stato arrestato dai carabinieri e deve rispondere delle accuse di violenza sessuale, sequestro di persona, lesioni e stalking.

È successo nei giorni scorsi nella periferia Nord di Brescia. Il 31enne che non si era rassegnato alla fine della relazione con la ragazza, riesce a convincerla: un'ultima opportunità per riprovare a mettere insieme il loro rapporto. La invita a casa sua e lì scatta la violeza, durata una notte intera.

Quando la giovane riesce a scappare si reca all'ospedale, si fa visitare e denuncia il fatto ai carabinieri. Iniziano le indagini degli uomini dell'Arma. Lui, nel frattempo, continua a minacciarla: messaggi, telefonate a ogni ora del giorno. Tutto registrato e agli atti.

Sabato scorso per il violento sono scattate le manette. Dichiarato in stato di arresto, è stato trasferito nel carcere di Canton Mombello. Non era la prima volta: secondo quanto riportato dal Giornale di Brescia il 31enne era già stato raggiunto da alcuni ammonimenti del questore in merito ad altre sue relazioni.

Quando è comparso davanti al giudice, a metà settimana, ha risposto alle domande che gli sono state poste, escluso rapporti sessuali violenti con la giovane e lo stalking. Il giudice per le indagini preliminari ne ha preso atto, ma lui è tornato in cella. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia, violenta e segrega in casa l'ex fidanzata: arrestato 31enne

BresciaToday è in caricamento