Non supera l’esame di guida, viene pestata a sangue dal marito

Storia di violenza familiare tra la Valsabbia e il Garda: ad avere la peggio una ragazza di circa 25 anni, picchiata dal marito 40enne dopo essere stata bocciata alla prova pratica dell'esame di guida

Foto di repertorio

In casa la tensione era alta, da tempo. Circostanza da verificare: pare che il marito l'avesse già cosparsa di benzina, una volta, e l'avesse minacciata di bruciarla viva. Sarà il giudice a stabilire la giusta pena: il processo è già stato fissato. La goccia che ha fatto traboccare il vaso della violenza: il mancato conseguimento della patente di guida.

Questo sarebbe stato il motivo scatenante la violenta lite con cui un uomo di 40 anni, residente a Roè Volciano e di origini tunisine, avrebbe poi percosso ripetutamente la giovane moglie, una donna di circa 25 anni, rea di non essere riuscita a superare la prova pratica dell'esame di guida.

E' successo tutto pochi giorni fa. Il marito la aspetta in auto, a Salò, in attesa dell'esito dell'esame. Lei arriva a testa bassa, demoralizzata: “Mi hanno bocciato”. Per quale motivo non si sa, questo scatena la rabbia del marito, che comincia a malmenarla già in macchina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Cadavere ritrovato nel lago d'Iseo: forse è la giornalista Rosanna Sapori

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Nel Bresciano il primo Porsche Experience Center d'Italia (da 26 milioni)

Torna su
BresciaToday è in caricamento