Cronaca Esine

Per una sigaretta massacrò il suo coinquilino con un roncola: condanna a 10 anni

Bettino Puritani è stato condannato a 10 anni di carcere per il brutale omicidio di Esine: a colpi di roncola uccise il 59enne Vincenzo Arrigo

E' stato condannato a 10 anni di reclusione (cui ne seguiranno altri tre di libertà vigilata) il 53enne Bettino Puritani, accusato di omicidio volontario dopo aver ammazzato, a colpi di roncola, il suo coinquilino Vincenzo Arrigo, 59 anni: insieme condividevano un appartamento fatiscente in un vicolo di Esine.

Arrigo era ai domiciliari, ospite di Puritani, per una brutta storia di maltrattamenti in famiglia: tra i due coinquilini le cose non sarebbero sempre andate bene, tra litigi e discussioni, fino all'apice della violenza del 2 giugno scorso. In quell'occasione, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, Arrigo avrebbe chiesto a Puritani una sigaretta, da quest'ultimo negata.

La reazione sarebbe stata spropositata: Arrigo avrebbe imbracciato una roncola e inseguito in strada Puritani, che però sarebbe riuscito a disarmarlo e poi a colpirlo almeno due volte in faccia. Il 59enne morirà pochi minuti più tardi. Il triste epilogo di una lunga storia di disagio. Puritani ha scelto il rito abbreviato, con sconto di un terzo della pena: ora la condanna a 10 anni di carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per una sigaretta massacrò il suo coinquilino con un roncola: condanna a 10 anni

BresciaToday è in caricamento