menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Villanuova, Via Reghen

Villanuova, Via Reghen

Precipita dal terzo piano, giallo sulla morte di un ragazzo di 20 anni

La tragedia mercoledì mattina a Villanuova: è giallo sulla morte di un ragazzo di appena 20 anni trovato senza vita nel quartiere residenziale di Via Reghen

Nessuna responsabilità di terzi e accertamenti ancora in corso per verificare se sia trattato di un suicidio oppure di un incidente, forse dovuto a un malore: sono questi gli ultimi aggiornamenti sulle indagini (ancora in corso) sulla morte del ragazzo di appena 20 anni che è stato trovato accasciato su un grosso albero in Via Reghen a Villanuova sul Clisi, a poche decine di metri dalla sua abitazione.

A dare l'allarme, intorno alle 10.30 di mercoledì, è stato un passante che si è accorto del corpo del giovane. Sembrava stesse solo dormendo: i volontari di Roè Volciano, intervenuti sul posto con il supporto dell'automedica, hanno provato a lungo a rianimarlo, purtroppo senza successo.

E' giallo sulla dinamica: il ragazzo sarebbe caduto da una grande altezza, si presume dal terzo piano della palazzina dove abitava con i genitori. Un volo purtroppo fatale, che si è concluso tra i rami del grande albero che sovrasta tutto il quartiere.

Queste le ipotesi al vaglio degli inquirenti: una caduta accidentale, forse dovuta a un improvviso malore, a una perdita di equilibrio, oppure un gesto estremo. Ma non ci sarebbero al momento elementi di riscontro in tal senso.

Pare non sarà necessario disporre l'autopsia: la decisione è stata presa in queste ore. La salma quindi presto tornerà a disposizione della famiglia: a breve saranno organizzati anche i funerali. Il corpo del giovane al momento riposa all'obitorio dell'ospedale di Gavardo. Sull'accaduto indagano i carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento