menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa Carcina: 39enne tenta il suicidio con la bombola del gas

Un'intera palazzina a rischio, a Villa Carcina, quando un uomo di 39 anni ha minacciato di farsi esplodere con una vecchia bombola del gas. Senza lavoro, da mesi abita di nuovo con i genitori

Ennesimo gesto estremo, anche stavolta solo sfiorato, nel cuore della crisi e della provincia bresciana. Nella tarda serata di domenica un uomo di 39 anni, residente a Villa Carcina, ha minacciato di farsi esplodere, aprendo la valvola di sfogo di una vecchia bombola a gas, nel seminterrato di una palazzina.

Lo stesso palazzo in cui era tornato ad abitare, insieme ai genitori, dopo aver perso il lavoro ormai mesi e mesi fa. Disperato e sconsolato, il gesto estremo allora come ultima richiesta d’aiuto, quando la speranza pare invece allontanata.

Ci sono voluti i vicini di casa per fargli cambiare idea, lo hanno convinto che un gesto come quello a nulla sarebbe servito, tanto più se l’ipotetica esplosione, o anche solo l’intossicazione, avesse poi coinvolto anche gli altri residenti nel palazzo.

Sul posto la ‘corsa’ di ambulanza, carabinieri e vigili del fuoco: al loro arrivo l’uomo si era già placato, poi ricoverato al Civile di Brescia per accertamenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento