Cronaca Villa Carcina

Scomparso in acqua, ricerche ma nessun mistero: cos'è successo in realtà

La zona illuminata a giorno dai pompieri

Si è risolto il mistero del presunto uomo scomparso nel fiume Mella tra Sarezzo e Villa Carcina, nella notte tra giovedì e venerdì. Vedendo i pompieri all'opera, i cittadini si erano allarmati per un possibile annegamento. In realtà, si trattava delle ricerche di un ladruncolo ancora minorenne, già noto alle forze dell'ordine.

Il ragazzo era infatti stato beccato dai carabinieri a rubare in alcune auto in sosta. Per far perdere le proprie tracce, era corso verso il greto del fiume, facendo perdere le proprie tracce. 

I militari hanno quindi chiamato i pompieri, che hanno illuminato la zona con i loro potenti proiettori: il giovane è stato stato trovato nascosto dietro un albero e – una volta portato in caserma e denunciato – è stato affidato ai suoi genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparso in acqua, ricerche ma nessun mistero: cos'è successo in realtà

BresciaToday è in caricamento