Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Villa d'Almè: tentato omicidio-suicidio, restano gravissimi

Razzouk Bousdani e Monica Rota sono ricoverati in prognosi riservata all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo

Villa d'Almè

Restano ancora gravissime le condizioni della donna di 41 anni accoltellata lunedì a Villa d'Almè dall'ex marito, che ha poi tentato di suicidarsi buttandosi da un viadotto di quasi 20 metri. Anche le condizioni dell'uomo, 47 anni, di origine marocchina, sono molto gravi.

Entrambi sono ricoverati all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo con prognosi riservata. L'uomo, Razzouk Bousdani, non voleva accettare la separazione dalla donna, Monica Rota.


Lunedì l'uomo sarebbe tornato a casa della ex per convincerla a tornare con lui, ma la situazione è poi degenerata. Non risultano comunque denunce per stalking o maltrattamenti. La coppia ha una figlia di 18 anni, che non era in casa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa d'Almè: tentato omicidio-suicidio, restano gravissimi

BresciaToday è in caricamento