Caravaggio: soldi da un minorenne per debito hashish

A finire in manette, con l'accusa di estorsione e spaccio di stupefacenti, un cittadino marocchino pregiudicato

Un marocchino disoccupato di 21 anni, disoccupato, di Vidalengo di Caravaggio, è stato arrestato dai carabinieri per estorsione e spaccio di stupefacenti nei confronti di un minorenne che gli doveva dei soldi per della droga acquistata da lui.

L'uomo, già conosciuto dai militari per atti di bullismo, è stato sorpreso dopo aver ricevuto 150 euro, a suo dire una quota del credito vantato nei confronti dello studente, che dal 2012 si riforniva da lui di marijuana ed hashish e aveva accumulato un debito di circa 1.500 euro.

Per farsi pagare, il marocchino esercitava pressanti richieste minacciandolo di morte ogni volta che lo incontrava da solo e telefonandogli di continuo. Tanto che il ragazzo - ha poi raccontato ai carabinieri di di Vailate (Cremona) - per pagare non esitava a rubare soldi in casa, ai genitori, a cui è stato riaffidato dopo essere stato sentito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla e Ines, la tragedia sulla strada per le vacanze

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Si appoggia a un masso e precipita nel vuoto: addio a Saverio

Torna su
BresciaToday è in caricamento