Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Fermato mentre gira seminudo in paese, giovane padre muore in ospedale

Non ce l'ha fatta il 34enne che era stato soccorso domenica in centro al paese

Meno di 24 ore prima era stato fermato dai carabinieri in centro a Viadana, nella zona del museo MuVi, seminudo e armato di coltello: a dare all'allarme alcuni residenti. Probabilmente sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, era stato accompagnato in ospedale a Vicomoscano: ma le sue condizioni si erano rapidamente aggravate, tanto da costringerlo a un trasferimento al Poma di Mantova. Qui purtroppo è spirato, lunedì mattina.

Sposato e padre di una bimba di 2 anni

E' questo il triste destino di un 34enne, residente nel paese mantovano e dipendente di un'azienda di ortofrutta a Brescello: era sposato e padre di una bimba di appena 2 anni. Era già noto ai Servizi sociali per i suoi problemi pregressi, legati al consumo di alcol e stupefacenti.

La magistratura avrebbe già disposto l'autopsia per fare luce sulle cause del decesso. Si sarebbe sentito male, infatti, a causa di un malore, forse provocato dalla sue condizioni psicofisiche. Quando è stato soccorso era ancora cosciente. Poi le sue condizioni sono precipitate, fino al tragico epilogo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato mentre gira seminudo in paese, giovane padre muore in ospedale

BresciaToday è in caricamento