Arrestato per droga, a casa moglie e figlio: evade e va a giocare alle slot

In manette un 52enne senegalese che era già stato arrestato ai primi di maggio: è evaso dai domiciliari per giocare alle slot machines

Secondo arresto in poche settimane per un pregiudicato senegalese di 52 anni, già in manette ai primi di maggio per spaccio di droga: gli agenti della Polizia Locale di Brescia gli avevano trovato più di 20 grammi di cocaina. In attesa del processo la Procura ha emesso ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari: solo un paio di giorni fa però, il 52enne è stato visto fuori casa. E dunque arrestato, di nuovo: sarà trasferito in carcere.

Lo hanno beccato in una sala slot di Via Triumplina, nell'ambito di un servizio di controllo del territorio. Alla vista degli agenti, che gli hanno chiesto i documenti e l'hanno riconosciuto, non ha saputo rispondere: prima si è inventato di essere uscito solo per comprare il pane. Poi invece per fare un prelievo di denaro.

Non cambia nulla, qualsivoglia sia la scusa: per la legge si è trattata di un'evasione. Per lui dunque sono scattate le manette, e il trasferimento in carcere. La successiva perqusizione domiciliare ha permesso di rinvenire anche un modico quantitativo di sostanza stupefacente, in questo caso hashish e marijuana, pochi grammi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Cadavere ritrovato nel lago d'Iseo: forse è la giornalista Rosanna Sapori

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Nel Bresciano il primo Porsche Experience Center d'Italia (da 26 milioni)

Torna su
BresciaToday è in caricamento