Cronaca Via San Rocchino

Riempie di botte la fidanzata, le ruba l'auto e poi la investe

Scene di follia nel primo pomeriggio

Sono stati attimi di vera follia quelli che si sono conclusi, martedì pomeriggio, con una donna investita e il fidanzato arrestato: quest'ultimo, infatti, dopo averle sottratto l'auto l'avrebbe travolta mentre lei cercava disperatamente di aggrapparsi alla vettura, una Lancia Y. Ma tempo pochi metri e la fuga dell'uomo si è interrotta, schiantato contro un'altra auto. E' riuscito comunque ad allontanarsi ma è stato infine arrestato dalla Polizia Locale. 

E' successo martedì intorno alle 13.30 in Via San Rocchino, non lontano dal Civile. La coppia di bresciani – lui 45 anni, lei 51 – si è inizialmente mossa insieme in auto, poi quando lei ha riferito di volersene andare (è questa la ricostruzione più attendibile) lui avrebbe dato di matto, prima aggredendola (con pugni e schiaffi al volto) e poi rubandole la macchina.

Arrestato l'investitore in fuga

Alla scena hanno assistito diversi testimoni, che hanno chiamato i soccorsi: sul posto ambulanza e automedica, la donna è stata trasferita in codice verde al pronto soccorso. Nel frattempo erano già intervenuti gli agenti della Locale: grazie alle dichiarazioni della donna, e alle testimonianze dei presenti, gli uomini del comando di Via Donegani hanno rapidamente intercettato l'investitore in fuga, tra l'altro poi tornato sul luogo del delitto. La stava infatti aspettando fuori dal pronto soccorso, forse per continuare la sua folle aggressione.

E' stato raggiunto, e come detto arrestato: è accusato di rapina aggravata e lesioni. Dopo aver passato una notte in guardina, è atteso per mercoledì mattina l'appuntamento in tribunale, con rito direttissimo. Per la cronaca, il 45enne era già noto alle forze dell'ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riempie di botte la fidanzata, le ruba l'auto e poi la investe

BresciaToday è in caricamento