Tre giovani drogati e ubriachi in strada: ragazza salta addosso ai poliziotti

Beccati in Via Milano, reagiscono con insulti e spintoni: sono stati tutti e tre arrestati. Per uno di loro scatterà il procedimento di espulsione dall'Italia

Spray al peperoncino per placare la furia di tre scalmanati, due uomini e una donna, in evidente stato di alterazione da alcol e droga fermati l'altra notte in Via Milano da una pattuglia della Polizia di Stato: a tanto sono dovuti arrivare gli agenti della Questura di Brescia per arrestare i tre giovani beccati a camminare su un marciapiede con qualche difficoltà di deambulazione (insomma, barcollavano parecchio).

Sono stati tutti arrestati, due colombiani e una ragazza cubana: hanno patteggiato 6 mesi di carcere, e se per due di loro la pena è stata sospesa per il terzo invece è stata confermata, e dunque verrà presto espulso dall'Italia.

Sembrava tutto filasse liscio: alla richiesta dei documenti, nessun problema. Fatto salvo per il giovane colombiano che fingeva di non averli con sé, quando invece li stava nascondendo solo per non far sapere ai poliziotti della misura cautelare pendente, l'obbligo di firma per via di alcuni reati contro il patrimonio.

Insulti e spintoni ai poliziotti: arrestati

Quando gli agenti lo hanno invitato a salire in macchina, è stata la donna, per prima, a scatenarsi contro di loro: ha aggredito e spintonato i poliziotti, poi altri strattoni e qualche insulto. Nella bagarre si sono poi inseriti anche i suoi compagni di bevuta: per riportare la calma, oltre allo spray al peperoncino che però non ha sortito gli effetti sperati, si è reso necessario l'intervento di un'altra pattuglia a rinforzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non senza fatica, i tre sono stati tutti accompagnati in Questura, identificati e arrestati. Come detto per due di loro, che hanno patteggiato 6 mesi di reclusione, la pena è stata sospesa: non così per il terzo, il colombiano già noto alle forze dell'ordine, che a questo punto rischia il carcere, in attesa del procedimento di espulsione dal territorio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Shampoo e docciaschiuma, fa il bagno nella fontana della piazza

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Una frenata e poi lo schianto: padre di famiglia muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento