Cronaca Centro / Via Antonio Gramsci

Strada rovinata, inciampa e finisce in ospedale: "Così non si può andare avanti"

Ennesima caduta in Via Gramsci a Brescia, ed ennesima ambulanza: la vittima è un uomo di 79 anni, ricoverato in ospedale in codice verde ma che comunque dovrà essere operato alla spalla

Foto d'archivio

Ambulanza in Via Gramsci, ancora una volta e ancora per una caduta: la vittima è un uomo di 79 anni, ricoverato in ospedale al Città di Brescia in codice verde (quindi nulla di grave) ma che comunque dovrà essere operato alla spalla. Il protagonista suo malgrado dell’infortunio è il padre del titolare del negozio Axel: l’episodio risale a giovedì mattina intorno alle 9.40.

E come raccontato dal Giornale di Brescia sono proprio i commercianti della via ad alzare la voce per quella che viene definita una situazione difficilmente sostenibile. “Da tempo denunciamo una situazione di degrado sempre più pericolosa, soprattutto per gli anziani”, ha detto infatti Achille Derelli, titolare di una salumeria.

E la caduta del 79enne ne è l’ennesima conferma: l’uomo aveva una tazzina in mano, vero, ma è inciampato e caduto a terra a causa di una copertura in acciaio ormai ampiamente deformata e danneggiata. Ma tutto il marciapiede di Via Gramsci sarebbe pieno di ostacoli, di piccole o grandi buche, adesso mancano pure i pali laterali per impedire alle auto di parcheggiare, appunto, sul percorso pedonale. “Così non si può andare avanti”, lo sfogo dei commercianti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada rovinata, inciampa e finisce in ospedale: "Così non si può andare avanti"

BresciaToday è in caricamento