rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Via Milano / Via Eritrea

Prende a coltellate l'amico, arrestato per tentato omicidio

Arrestato a Brescia un 63enne tunisino, trovato dagli agenti della Polizia di Stato: poco prima aveva inferto varie coltellate a un 57enne di origini moldave

Lo hanno trovato ancora sporco di sangue, a poche centinaia di metri dal luogo della brutale aggressione: agli agenti ha dichiarato di non ricordare nulla, in quanto ubriaco. E' stato arrestato dalla Polizia di Stato il 63enne di origini tunisine che ha inferto varie coltellate a un 57enne moldavo, con cui a quanto pare condivideva una struttura abbandonata in Via Eritrea.

A dare l'allarme proprio il 57enne, trovato dagli agenti della Sezione Volanti in un bagno di sangue, con vari tagli dovuti ai colpi inferti con un coltello dalla lama di circa 7 centimetri: era riuscito a sottrarlo all'aggressore nel tentativo di proteggersi dalle coltellate subite.

Guidati dalle tracce di sangue presenti all'entrata dell'edificio e dalle indicazioni della vittima, gli agenti hanno intuito che l'aggressore si trovasse ancora nei paraggi. L'hanno trovato poco più in là, come detto ancora sporco di sangue. Gli accertamenti hanno confermato la sua responsabilità, e l'accusa di tentato omicidio: l'arresto è stato convalidato, con custodia cautelare in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende a coltellate l'amico, arrestato per tentato omicidio

BresciaToday è in caricamento