Distrugge l'appartamento dei vicini e poi tenta di buttarsi di sotto: panico in pieno centro

Pomeriggio da dimenticare in Via Battaglie a Brescia: un uomo di 47 anni (con qualche problema alle spalle) ha tentato di togliersi la vita dal terzo piano

Foto d'archivio

Con le mani e il volto sporchi di sangue, minacciava di buttarsi dal terzo piano di un condominio di Via Battaglie, in pieno centro a Brescia: solo pochi attimi prima, a quanto pare senza un vero motivo, si era calato dalla finestra fino all'appartamento al piano inferiore, abitato da due donne, e l'aveva devastato ribaltando e distruggendo tutto. Attimi di panico martedì pomeriggio in via Battaglie: suicidio sventato grazie al pronto intervento di Polizia di Stato e Polizia Locale.

L'allarme è stato lanciato dai vicini di casa, intorno alle 17. Dal terzo piano un marocchino di 47 anni da poco rientrato a casa del fratello dopo un periodo in comunità, minacciava di buttarsi di sotto. E le ipotesi non erano delle migliori: da oltre 10 metri di altezza, di lui sarebbe rimasto ben poco.

Il raptus improvviso

Non si sa il motivo del suo improvviso raptus di follia. Come detto era ospite del fratello, che era fuori per lavoro. Di punto in bianco ha dato in escandescenze: è sceso di sotto, ha sfondato la finestra della casa del secondo piano (tra l'altro tagliandosi alle mani e al braccio), una volta dentro ha disfato letti e cassetti, poi si è affacciato alla finestra minacciando di uccidersi.

Provvidenziale come detto l'intervento congiunto di Questura e Polizia Locale, mentre di sotto la strada si era già riempita, più di 30 persone tra tecnici e soccorritori, i Vigili del Fuoco attrezzati con l'autoscala, l'ambulanza e l'automedica. Lunghe trattative, poi finalmente il 47enne è stato braccato e tratto in salvo.

Il ricovero in ospedale

E' stato subito trasferito in ospedale, per essere medicato e sottoposto ai dovuti accertamenti. Rimarrà qualche giorno sotto osservazione, e appare ormai inevitabile un nuovo trasferimento in una struttura protetta. Voci di condominio suggeriscono una storia d'amore finita male, all'origine del raptus: il 47enne potrebbe aver convissuto con una donna italiana proprio nel condominio dove ha cercato di farla finita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Travolta e investita da un camion sulle strisce pedonali: donna muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento