menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caccia all’eredità, approfitta delle anziane zie: una delle due muore di stenti

A Vestone il piano diabolico di un uomo di 72 anni che costringe le parenti a firmare distinte bancarie di oltre 600mila euro per intascarsi l'intera eredità. Le due sorelle poi abbandonate, una delle due muore di stenti

Un piano diabolico e disumano quello escogitato da un uomo di 72 anni di Vestone per recuperare il patrimonio milionario delle due anziane zie. Le due sorelle, di 98 e 89 anni, sono state costrette a firmare distinte bancarie di oltre 600mila euro, consegnando al nipote ogni loro avere. In cambio di un po’ di cure, un po’ di umanità, in cambio di un aiuto vero.

L’uomo invece distribuisce il denaro a destra e manca, in vari conti correnti, quello della moglie e quello del genero. Poi si dà alla fuga, e abbandona le anziane zie a loro stesse, le lascia vivere al limite delle possibilità di sopravvivenza.

Tanto che la più giovane delle due perde la vita, per denutrizione e disidratazione. L’altra sorella si salva per miracolo, e viene recuperata quasi senza forze, quasi in fin di vita. L’uomo è ora indagato per riciclaggio e “circonvenzione e abbandono di incapaci”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento