"Tuo marito fa sesso con una mia allieva", poi vuole i soldi per le foto: condannato

Ha patteggiato 8 mesi di reclusione (con la condizionale) il 21enne di Vestone che aveva adescato una 40enne su Facebook chiedendole soldi in cambio di (false) fotografie

Foto d'archivio

Su Facebook si era finto uno scatenato insegnante di ballo latino-americano, un personaggio che in qualche modo era riuscito a far breccia nella sua fiducia: pare che inizialmente le abbia chiesto solo di uscire, per poi dare via libera alla sua illecita creatività. Le aveva detto che il marito la tradiva, e con un allieva della sua scuola di ballo.

Il protagonista della truffa è un giovane bresciano, un 21enne di Vestone, beccato dai carabinieri della Compagnia di Salò proprio a seguito della denuncia presentata dalla vittima, una donna di 40 anni, appunto sposata. Dopo qualche settimana di attesa, il ragazzo è stato processato a Brescia: ha patteggiato otto mesi reclusione e una multa salata. La pena è stata però sospesa per gli effetti della condizionale.

In attesa di processo, per il ragazzo era scattato l'obbligo di firma. Era stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di truffa aggravata: aveva ricattato la sua vittima chiedendole 700 euro in contanti in cambio delle fotografie del marito adultero (che ovviamente non sono mai esistite).

Il blitz dei carabinieri

La donna si era preoccupata, aveva chiesto consiglio ad alcune amiche: dopo essersi confrontata, aveva deciso di raccontare tutto alle forze dell'ordine. I carabinieri hanno organizzato il blitz nei minimi dettagli: truffatore e vittima si erano dati appuntamento su Facebook, e poi si sono incontrati davvero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari hanno atteso che la trattativa si concludesse, come concordato, e che la donna consegnasse i soldi. Poi sono intervenuti, l'hanno beccato in flagranza di reato e arrestato. Nell'ambito delle indagini sono state passate al setaccio anche le sue numerose frequentazioni femminili su Facebook: a nessuna di loro però avrebbe mai proposto truffe o ricatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla e Ines, la tragedia sulla strada per le vacanze

  • Quattro mesi di lotta contro il Coronavirus: è morto il dottor Fiorlorenzo Azzola

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Scontro mortale in autostrada: decedute due sorelle bresciane

  • Bambina scomparsa nel nulla a Serle: condannata l'educatrice

  • Si appoggia a un masso e precipita nel vuoto: addio a Saverio

Torna su
BresciaToday è in caricamento