Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Vestone

Sgommate, testacoda e grida: con l’auto aziendale semina il panico sulla Provinciale

Inseguita dalla pattuglia, l’auto si è poi schiantata in un fosso: rintracciato il giovane al volante

Prima le folli manovre sulla Provinciale, poi la fuga dalla Polizia Locale e lo schianto in un fosso. Nonostante l’incidente, i giovani a bordo dell’auto - una Citroen C3 - sono riusciti a fuggire. Ma non l’hanno certo passata liscia.

Tutto è cominciato venerdì pomeriggio, quando alcuni automobilisti impauriti hanno segnalato alla Polizia Locale la presenza, sulla Provinciale che attraversa Vestone, di un’auto che stava mettendo a rischio l’incolumità di tutti. Testacoda, sgommate e pure grida con i finestrini abbassati e la testa fuori dall’abitacolo: i giovani a bordo, pare fossero due, non si erano fatti mancare nulla.

L’utilitaria era stata rintracciata dagli agenti, nei pressi di Nozza, ma alla vista della pattuglia il conducente aveva pigiato sull’acceleratore e poi aveva imboccato una strada secondaria per eludere il controllo. La folle corsa era finita in una fosso, ma quando la polizia ha rintracciato l’auto il conducente e il passeggero se l’erano già filata.

Dai successivi accertamenti è emerso che l’auto appartiene a una ditta di Milano, che l’aveva affidata a tre collaboratori di Vestone. Interrogati dalla locale i tre - tutti senza patente - hanno fatto il nome del ragazzo al volante. In un primo momento lo scalmanato automobilista ha negato ogni suo coinvolgimento, poi ha confessato: aveva esagerato con l’alcol, ecco perché era fuggito alla vista della polizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgommate, testacoda e grida: con l’auto aziendale semina il panico sulla Provinciale

BresciaToday è in caricamento