Cronaca

Titolare della pizzeria licenzia il marito ubriaco, lui la insegue col coltello

Sabato sera la violenta lite con la moglie, poi le minacce di morte con un coltello da cucina: la donna è stata salvata dal provvidenziale intervento delle forze dell’ordine. In manette un pizzaiolo bresciano

Una lite in famiglia che rischia di finire male, molto male: completamente ubriaco, avrebbe minacciato di morte la moglie con un coltello. Lei è riuscita a scappare, ad allertare le forze dell’ordine: lui è stato fermato appena in tempo da Polizia Locale e Carabinieri. Adesso è stato arrestato, processato con rito direttissimo e per la sua pericolosità ancora in carcere a Canton Mombello.

Tutto è successo a Vestone, località Brina, all’interno e all’esterno della pizzeria Due Cuori: lo scrive vallesabbianews.it. A litigare sono i due proprietari del locale, marito e moglie tra l’altro genitori di cinque figli. Hanno sempre lavorato insieme nell’ambito della ristorazione, in ultimo anche un’esperienza all’estero: da qualche tempo sono a Vestone, hanno deciso di tornare nella provincia in cui sono nati e cresciuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Titolare della pizzeria licenzia il marito ubriaco, lui la insegue col coltello

BresciaToday è in caricamento