Incendio distrugge casolare: decine di conigli e due cani muoiono carbonizzati

Il rogo sabato sera a Vestone, in località Fornaci. Ancora tutte da chiarire le cause all'origine dell'incendio

I Vigili del Fuoco sul luogo dell'incendio (fonte: Facebook)

Un casolare completamente distrutto, decine di conigli, parecchie galline e due cani morti carbonizzati. È il pesante bilancio dell'incendio scoppiato sabato notte tra i boschi di Vestone, in località Fornaci. Le fiamme sono divampate attorno alle 21 di sabato sera e non hanno lasciato scampo ai tanti animali che si trovavano nel casolare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Salò e i volontari di Vestone, che hanno lavorato tutta la notte per spegnere le fiamme. Ancora da chiarire cosa abbia causato l'incendio: al momento non si esclude l'origine dolosa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sdraia sul divano, "Nonna sto male": 14enne muore il giorno dopo in ospedale

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Porta una sedia in giardino, gli cade sopra: carotide recisa, muore a 44 anni

  • Tempesta nella notte: frane e fiumi straripati, paese in ginocchio

  • Bonus auto, via alle prenotazioni: come ottenere l'ecobonus fino a 10mila euro

  • Lago di Garda, prurito quando si esce dall'acqua: è la "dermatite del bagnate"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento