rotate-mobile
Cronaca

Si rompe una lastra del tetto, operaio precipita dentro al capannone

È stato portato d'urgenza in ospedale

Un operaio bresciano di 46 anni è stato ricoverato all'ospedale di Cremona in seguito a un brutto infortunio sul lavoro. Il 46enne avrebbe riportato seri traumi, ma non sembra essere in pericolo di vita.

È accaduto nella mattinata di martedì 8 novembre a Vescovado. Il 46enne, dipendente di una ditta che si occupa di pulizia di camini e disinfestazione, si trovava nel comune del Cremonese per eseguire dei lavori in un capannone di via Angelo Marchi.
Stando a una prima ricostruzione, una lastra del tetto sulla quale si trovava il lavoratore avrebbe improvvisamente ceduto: il 46enne sarebbe quindi precipitato nel vuoto, per diversi metri. Una rovinosa caduta terminata sul pavimento del capannone.

Per lui si è inizialmente temuto il peggio: la chiamata ai soccorsi è scattata in codice rosso e in pochi minuti sul posto sono arrivate un'ambulanza, un'automedica e i vigili del fuoco. L'allarme è poi, per fortuna, rientrato: il 46enne, residente nel Bresciano, non avrebbe mai perso i sensi. Dopo le prime cure, è stato trasportato all'ospedale di Cremona: il ricovero è avvenuto in codice giallo.

La dinamica è al vaglio dei carabinieri intervenuti sul posto insieme agli ispettori di Ats Val Padana che dovranno accertare eventuali responsabilità e il rispetto delle norme in tema di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rompe una lastra del tetto, operaio precipita dentro al capannone

BresciaToday è in caricamento