rotate-mobile
Cronaca Verolavecchia

Decine di palloncini in volo per ricordare il piccolo Luca

Il gesto di amici e compagni di scuola: decine di palloncini in volo per un messaggio di speranza. A Verolavecchia l’ultimo saluto al piccolo Luca Rossetti, ucciso a soli 10 anni da un male purtroppo incurabile

Difficile trovare le parole per raccontare di una tragedia così grande. Il piccolo Luca non ce l’ha fatta: si è spento dopo un calvario lungo anni, morto tra le braccia dei genitori che tanto lo amavano, mamma Claudia e papà Mario. Con loro anche la sorella Angela.

Luca Rossetti si era ammalato di tumore quando ancora andava all’asilo. Da allora un calvario senza fine, anche se negli ultimi anni le cose sembravano migliorare. Il piccolo Luca era accudito e curato all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

La luce flebile di una speranza: il 22 settembre scorso Luca aveva compiuto 10 anni, su Facebook le fotografie di una giornata felice, con amici e parenti, gli auguri della mamma “per ogni sorriso che ti farà star bene, per ogni sogno che vorrai realizzare”. Purtroppo nelle ultime settimane le sue condizioni sono peggiorate.

E il piccolo Luca si è dovuto arrendere. Abitava a Verolavecchia, con i genitori e la sorella. Martedì mattina sono stati celebrati i funerali nella chiesa parrocchiale. Gli amici e i compagni di scuola e catechismo hanno liberato in aria decine di palloncini, per un messaggio di speranza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decine di palloncini in volo per ricordare il piccolo Luca

BresciaToday è in caricamento