Cronaca

Addio a capitan Matteo: giovane rugbista ucciso dal cancro a soli 27 anni

Matteo Del Re non ce l'ha fatta: è stato stroncato da quel tumore che credeva di avere sconfitto due anni fa. Storico capitano della Bassa Bresciana rugby, il 27enne di Verolavecchia si è spento giovedì

Ha guidato i compagni durante tante battaglie giocate sul campo da rugby di Leno: guerre di trincea, combattute in prima linea, sempre con la fascia di capitano legata attorno al braccio. È stato un esempio di coraggio e determinazione tanto in campo, quanto nella vita. Qualità che purtroppo non gli sono bastate per sconfiggere un nemico subdolo, incontrato quando aveva solo 25 anni.

Matteo Del Re, storico capitano della Bassa Bresciana rugby, si è spento giovedì, stroncato da un tumore che credeva di avere sconfitto, ma che è tornato a bussare alla sua porta più forte che mai. Vi avevamo raccontato la sua storia due anni fa, quando il pilone destro del club lenese, che attualmente milita in serie C, era tornato sull'erba del 'Comunale' per gridare al mondo che ce l'aveva fatta: era riuscito a sconfiggere quel tumore al testicolo che lo aveva tenuto lontano per mesi dalla sua famiglia ovale. 

La vittoria più importante della sua vita, della quale andava fierissimo. Proprio la voglia di tornare sul campo da rugby gli aveva dato la forza di combattere, ci aveva confidato. Purtroppo ha però potuto continuare a indossare la maglia del club rossoblù, nel quale ha cominciato a giocare a soli 17 anni, solo per pochi mesi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a capitan Matteo: giovane rugbista ucciso dal cancro a soli 27 anni

BresciaToday è in caricamento