Ubriaco devasta la cucina, poi picchia la moglie davanti alla bimba piccola

Arrestato un operaio bresciano di 44 anni, incensurato e insospettabile: per anni ha maltrattato la giovane moglie davanti agli occhi della figlia ancora piccola

Foto d'archivio

Di lui si diceva fosse un onesto lavoratore, incensurato e insospettabile: ha aggredito la moglie per due volte in poche ore. E sempre davanti agli occhi in lacrime della figlioletta di appena 7 anni. Se non fossero intervenuti i carabinieri (per due volte) chissà cosa sarebbe potuto succedere: per lui sono scattate, inevitabili, le manette.

E' stato arrestato in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia l'operaio bresciano di 44 anni che l'altra sera ha aggredito e picchiato la moglie 30enne. Decisivo l'intervento dei carabinieri: la pattuglia dei militari è intervenuta in un'abitazione di Verolanuova a seguito della chiamata di aiuto della giovane donna.

All'interno della casa era impossibile non accorgersi di quanto appena accaduto: in uno scatto d'ira irrefrenabile, a quanto pare “condito” dai fumi dell'alcol, il 44enne aveva letteralmente devastato la cucina, distruggendo piatti e stoviglie ma pure il tavolo da pranzo. E tutto questo davanti alla moglie e alla figlia, entrambe terrorizzate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento