Ventottenne pakistano perde il lavoro e si suicida gettandosi nel lago

L'episodio è accaduto a Salò. Alcuni testimoni hanno visto il giovane allontanarsi da un gruppo di amici per poi gettarsi in acqua

Dopo aver perso il lavoro, era in preda alla disperazione. E’ stato forse questo il motivo che ha spinto un 28enne di origini pakistane, da cinque anni residente a Salò, a gettarsi nel lago di Garda. 

E' l'ipotesi su cui stanno lavorando i carabinieri di Salò, dopo che inizialmente si era pensato ad un incidente. Infatti, alcuni testimoni, avevano notato il giovane allontanarsi da un gruppo di amici per poi gettarsi in acqua. Il corpo è stato recuperato qualche ora dopo dai sub volontari del Garda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

Torna su
BresciaToday è in caricamento