Ladri in azione al cimitero di Gavardo: rubati oggetti in bronzo e rame

I ladri sono entrati nel cimitero la notte tra sabato e domenica. Per rubare bronzo e rame, sono state strappate dalle lapidi statuette e incisioni

Nella nostra provincia, quello appena trascorso è stato un weekend all'insegna del vandalismo all'interno nei cimiteri.

Dopo il caso del cimitero di Esenta, dove ignoti sono entrati sabato notte distruggendo alcune lapidi con una mazza, domenica mattina i visitatori del camposanto di Gavardo sono stati accolti da un terrificante scenario di vasi rotti, lapide saccheggiate e fiori gettati a terra lungo le viuzze del luogo sacro.

Ad essere rubati gli oggetti di bronzo e di rame: soprattutto vasi, incisioni e statuette strappate dalle lapidi. In tutto, sono state danneggiate circa un'ottantina di tombe.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: tampone obbligatorio per chi rientra dall'estero

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Si butta dalla finestra di casa, suicidio shock scuote il quartiere

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

  • Coronavirus, allarme contagi di ritorno: 7 ragazze positive dopo una vacanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento