Raid vandalico nella notte, imbrattate lapidi e tombe

Brutta sorpresa la domenica di Pasqua al cimitero di Gratacasolo: un gruppo di ignoti armati di bombolette spray ha imbrattato lapidi e tombe del camposanto

Foto d’archivio

Raid vandalico nella notte della vigilia di Pasqua al cimitero di Gratacasolo, frazione di Pisogne: ignoti hanno preso di mira sia la parte vecchia che quella nuova del camposanto, lasciando dietro di sé una scia di devastazione che ha scatenato non poco (e giustamente) l'ira dei paesani. Il cimitero è già stato ripulito, ma non è finita: della vicenda se ne stanno già occupando i carabinieri.

Tutto sarebbe successo nel cuore della notte: un gruppetto di vandali ha varcato la soglia del camposanto armati a quanto pare di bombolette spray. Con le dette bombolette hanno imbrattato lapidi e loculi, danneggiando almeno una decina di tombe.

Non ci sarebbero riferimenti particolari: qualche firma sul muro, in gergo qualche “tag”, disegni e scarabocchi. E l'indignazione generale corre anche su Facebook: “Non lasciano in pace nemmeno i morti”, si legge sulla pagina di “Se sei di Gratacasolo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

Torna su
BresciaToday è in caricamento