Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Operai spacciatori in Valsabbia: tre arresti in poche ore

In manette tre persone, a Gavardo, a Vestone e a Bione: spacciatori di hashish e marijuana, attività illecita con cui sbarcare il lunario. A Bione una vera e propria piantagione indoor, 15 piante alte anche più di un metro

Tre arresti, e in poche ore, ad opera dei Carabinieri della Compagnia di Salò, e tutti legati al mondo dello spaccio di droga. In Valsabbia e dintorni un’operazione coordinata, che ha portato alle manette per tre persone, due operai e un disoccupato.

Tutti e tre cercavano di arrotondare, e di sbarcare il lunario, sfruttando al meglio le loro attività illecite. A Gavardo infatti in manette un disoccupato di 25 anni, immigrato dal Burkina Faso, ‘beccato’ dai militari proprio mentre stava cercando di ‘piazzare’ una dose: con sé aveva una decina di grammi di marijuana, con l’aggravante di altri 5 grammi di cocaina in casa, già confezionata in dosi.

A Vestone e Bione invece in manette ci sono finiti due operai: il primo, un 32enne già pregiudicato, a seguito di una segnalazione è stato trovato in possesso di hashih; la perquisizione in casa ha poi permesso di recuperare altri due etti di fumo, oltre che ad un bilancino di precisione.

Il secondo, un operaio di 35 anni, si era invece specializzato nella coltivazione di marijuana ‘fatta in casa’: una vera e propria piantagione in miniatura, composta da una quindicina di piante già più alte di un metro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operai spacciatori in Valsabbia: tre arresti in poche ore

BresciaToday è in caricamento