Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Bagolino

Tempesta in Val Sabbia: comuni isolati e senza elettricità, boschi rasi al suolo

Anche la Valsabbia è stata messa in ginocchio dal maltempo: la provinciale 669 è stata chiusa a lungo e intere porzioni di bosco sono state rase al suolo dalle violente raffiche di vento

Strade chiuse e allagamenti, comuni rimasti isolati a lungo e pure senza elettricità. La conta dei danni del maltempo in Val Sabbia è davvero lunga e pesante. A causare i maggiori disagi, più che le frane e gli smottamenti causati dalle abbondati precipitazioni, sono state le raffiche di vento: folate di una potenza devastante, capaci di scoperchiare tetti, sfondare vetrate e radere al suolo intere porzioni di bosco. Le piante abbattute hanno bloccato numerose strade, e causato la rottura di molti tralicci elettrici, lasciando tanti comuni al buio per parecchie ore.

La situazione più critica a Bagolino: rimasto senza luce e isolato fino a martedì pomeriggio. Tanti disagi, ma anche tanta paura, soprattutto per i passeggeri di un bus di linea, che lunedì è rimasto bloccato sulla Provinciale 669 a causa di un albero che si era abbattuto sulla carreggiata.

La strada che collega il paese al lago è rimasta chiusa fino alle 17 di martedì e anche le vie alternative sono rimaste bloccate, tanto che molti abitanti non sono riusciti a raggiungere le proprie abitazioni. Non solo. L'intera pineta situata tra le località di Cerreto e Prada è stata distrutta dal vento: sono centinaia gli alberi sradicati.  

Danni e disagi anche nella zona delle Pertiche: anche lì porzioni di bosco sono state rase al suolo e interi comuni sono rimasti a lungo senza corrente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tempesta in Val Sabbia: comuni isolati e senza elettricità, boschi rasi al suolo

BresciaToday è in caricamento