menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Indagine shock, droga a scuola e all'oratorio: arrestati due ragazzi

Spacciavano hashish, marijuana e anche Lsd nei parchi pubblici, a scuola e all'oratorio: sono stati arrestati dalla Polizia Locale

Per ovvi motivi non sono stati resi noti i loro nomi, e nemmeno i paesi in cui abitano: sono i due ragazzi all'epoca dei fatti minorenni (uno di loro ha compiuto 18 anni da poco) che sono stati arrestati dalla Polizia Locale della Valsabbia con l'accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Insieme a loro sono stati identificati altri 15 ragazzi, in buona parte minorenni, segnalati alla Prefettura come consumatori.

Indagini complesse e articolate: gli agenti sono partiti da una pista e ci hanno lavorato per mesi, in diversi paesi della zona anche con appostamenti in borghese, nei parchi e a scuola, perfino in oratorio, poi perquisizioni e interrogatori.

In pochi mesi, lo scorso inverno, gli uomini della Locale valsabbina sarebbero riusciti a documentare più di 150 episodi di spaccio, riferibili appunto ai due ragazzi già arrestati (e che verranno presto trasferiti in una comunità di recupero).

Hashish e marijuana, ma non solo: in certe occasioni sarebbero stati venduti anche dei cosiddetti “acidi” a base di Lsd. Come detto, i due giovani arrestati spacciavano nei parchi pubblici, fuori da scuola e fuori dall'oratorio. Zone dove a quanto pare la domanda era sempre fiorente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento